martedì 14 gennaio 2014

Un nuovo romanzo: LONE STAR



Paullina Simons come regalo per l'anno nuovo ci annuncia che sta scrivendo un nuovo romanzo intitolato Lone Star e ci dice che quando era una giovane ragazza che cresceva in Russia, ha visto un film intitolato "Ballad of a Soldier" del 1959.
Ricorda molto poco di questo film,  tranne che c'era una ragazza e un ragazzo che stava andando al fronte.
Erano sul treno insieme.Lui ha cantato per lei e suonato la sua chitarra e lei lo amava.

Lone Star è la personale versione di Paullina su quell'argomento, in forma di romanzo e con tutte le cose che ama racchiuse in esso.

Leggendo quello che scrive ci sono tutti i presupposti per una grande storia d'amore!

Ma cerchiamo di conoscere meglio BALLAD OF A SOLDIER.



E' un film del 1959 e i protagonisti sono Alesa (un soldato) e Shura (una giovane ragazza)

Trama:
Alesa, un giovane soldato russo, si distingue al fronte mettendo fuori combattimento alcuni tank nemici.
Il generale, come premio, lo vuole decorare, ma il ragazzo chiede in cambio una breve licenza per recarsi al proprio paese per trovare la madre. Tale richiesta viene accolta e così Alesa affronta un turbolento viaggio ricco di imprevisti ma addolcito dall'incontro con Shura, una sua coetanea con la quale nasce un profondo affetto.
Sullo sfondo vi è una nazione devastata dalla guerra.
Infine, contrariamente ai proprio desideri, Alesa deve separarsi da Shura e avrà appena il tempo di salutare sua madre per poi tornare al fronte...

Citazione:
"E' triste pensare a ciò che avrebbe potuto essere e non è stato, alle cose che avrebbe potuto fare e non ha fatto, all'amore che poteva dare e non ha dato. Ha avuto solo il tempo di essere un soldato."

1 commento:

Anonimo ha detto...

ma..ma..maa???!! Shura è uno solo!! =)

Ti piace il mio blog?

SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI SONDAGGI

consiglio fantasy: ROBERT JORDAN

"La Ruota del tempo gira e le Epoche si susseguono, lasciando ricordi che divengono leggenda;
la leggenda sbiadisce nel mito, ma anche il mito è ormai dimenticato, quando ritorna l'Epoca che lo vide nascere.
In un'Epoca chiamata da alcuni Epoca Terza, un'Epoca ancora a venire, un'Epoca da gran tempo trascorsa, il vento si alzò fra le colline.
Il vento non era l'inizio
Non c'è inizio né fine, al girare della Ruota del Tempo.Ma fu comunque un inizio."
La Ruota del Tempo - L'Occhio del mondo